GP 13 – Fiandre

L’impegnativo tracciato sabbioso di Lommel ha ospitato il Gran Premio delle Fiandre, tredicesimo round del Campionato Mondiale Motocross FIM 2020 e prima di tre gare consecutive che saranno ospitate dallo storico circuito belga.
Brian Bogers (KTM 450 SX-F) ha fatto vedere fin dai primi turni di prova il buon feeling con la difficile sabbia belga segnando il quinto tempo nella qualifica della classe MXGP. L’olandese è stato praticamente perfetto nella prima manche. Dopo essere scattato quarto ha difeso il piazzamento fino al traguardo. Anche nella seconda Brian è stato velocissimo ma, a causa di una caduta mentre stava occupando la quinta posizione, è terminato settimo. Bogers ha finito sesto nell’assoluta di giornata mancando per un solo punto la top five.
Ventesimo nel turno di prove cronometrate, Kevin Horgmo (KTM 250 SX-F) non è riuscito a scattare trai primi al via di gara uno. Il norvegese ha fatto una discreta rimonta chiudendo la manche in quindicesima posizione. Molta sfortuna per Kevin nella frazione finale che ha terminato con un ritiro al quarto giro. Costretto a un’uscita di pista dopo la partenza per evitare una caduta, nel corso del primo giro ha colpito la moto di un avversario scivolato a terra cadendo a sua volta.
Nel penultimo appuntamento del Campionato Europeo EMX250 Twan Van Essen (KTM 250 SX-F) ha ottenuto il quindicesimo tempo in qualifica. L’olandese ha chiuso tredicesimo e diciottesimo nelle due manche raccogliendo undici punti. Piazzamenti che gli hanno permesso di terminare diciassettesimo nell’assoluta di giornata.
Nella settima prova dell’europeo EMX125, Valerio Lata (KTM 125 SX) ha superato lo scoglio delle qualifiche cronometrate segnando il tredicesimo tempo nel suo gruppo . Nella prima manche il romano è stato sfortunato in partenza e ha finito in ventitreesima posizione. Risultato che Valerio ha confermato anche nella frazione conclusiva.
Tra soli due giorni il Team Marchetti-KTM scenderà ancora in pista a Lommel per il Gran Premio del Limburgo, seconda gara consecutiva sul tracciato belga e quattordicesimo round del Mondiale Motocross 2020.

Brian Bogers: “La giornata è iniziata nel migliore dei modi e in qualifica ho ottenuto il quinto tempo. Nella prima manche sono partito intorno all’ottava posizione ma sono salito quasi subito al quarto posto e l’ho mantenuto fino alla bandiera a scacchi. Anche nella seconda sono scattato bene e mi sono ritrovato ancora in quarta posizione. Purtroppo a metà gara sono caduto e ho danneggiato la frizione. Malgrado questo problema sono stato in grado di chiudere settimo. Sono davvero felice per questo piazzamento e di averlo raggiunto con il Team Marchetti. Mercoledì saremo impegnati ancora in questa pista e l’obbiettivo è di confermarsi su questi livelli. Con la squadra ci siamo impegnati tanto e i sei piazzamenti nella top ten che abbiamo ottenuto nelle ultime sei manche sono il frutto di questo importante lavoro.”

Kevin Horgmo: “In qualifica non mi sono mai sentito a mio agio e non sono riuscito a fare meglio del ventesimo tempo. Prima di gara uno abbiamo apportato qualche modifica al setting delle sospensioni e, nonostante una partenza sfortunata, ho rimontato fino all’undicesima posizione. Nel finale una caduta mi ha fatto perdere tempo e ho finito quindicesimo. Nella seconda manche alcuni piloti sono caduti alla prima curva e per non fare la stessa fine sono dovuto uscire di pista. Qualche curva dopo ho colpito la moto di un mio avversario e sono caduto ripartendo ultimo. Ho percorso ancora qualche giro di pista per valutare le condizioni del tracciato in vista della gara di mercoledì ma quando sono stato doppiato ho preferito ritirarmi.”

Twan Van Essen: “Appena sceso in pista per le prove mi sono sentito subito a mio agio e ho ottenuto il quindicesimo tempo in qualifica. Nella prima manche non sono partito bene ma il mio ritmo era buono e ho rimontato fino alla tredicesima posizione. Nella seconda la mia partenza è stata ancora deludente ma questa volta non sono riuscito a tenere un buon passo e ho terminato diciottesimo.”

Valerio Lata: “Questa gara è stata particolarmente difficile. Fisicamente non ero a posto e nella prima manche non sono scattato benissimo. In seguito ho perso altro tempo per la caduta di alcuni piloti che mi precedevano e ho chiuso in ventitreesima posizione. Nella seconda manche sono partito ancora più indietro e ho terminato ancora ventitreesimo. Oggi la pista era veramente impegnativa e i risultati che ho ottenuto non sono quelli a cui aspiravo. Punto a migliorarmi già nella prossima gara.”

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it