GP 5 – Kegums

Il Gran Premio di Kegums ha chiuso il trittico di gare consecutive del Mondiale MXGP che sono state disputate sullo spettacolare circuito “Zelta Zirgs”, nell’omonima cittadina situata a una cinquantina di chilometri dalla capitale lettone Riga.
Brian Bogers (KTM 450 SX-F) ha chiuso in diciassettesima posizione le prove cronometrate. In gara uno l’olandese non è stato particolarmente fortunato in partenza ma grazie a una buona rimonta ha terminato in zona punti, diciannovesimo. La sfortuna non ha dato tregua a Bogers anche nella seconda manche dove è stato costretto al ritiro dopo una violenta caduta in cui ha rimediato una botta al ventre.
Ventiseiesimo in qualifica, Twan Van Essen (KTM 250 SX-F) nella quarta prova dell’Europeo EMX250 ha guidato bene nella fase iniziale della prima manche ma è stato costretto a calare il ritmo nel finale per alcuni problemi fisici terminando ventunesimo. Inizio in salita per l’olandese nella seconda a causa di una caduta in partenza. Van Essen ha rimontato fino a raggiungere la zona punti ma nelle ultime tornate ha risentito della fatica e non è riuscito fare meglio della ventiquattresima posizione finale al traguardo.
Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Motocross FIM 2020 è in programma il 6 settembre sul tracciato di Afyonkarahisar che ospiterà il sesto round stagionale, il Gran Premio di Turchia.

Brian Bogers: “Durante le prove mi sentivo davvero bene in sella. Nella prima manche sono stato sfortunato in partenza: alla seconda curva ho avuto un contatto con un avversario e sono ripartito praticamente ultimo. Non mi sono perso d’animo e ho rimontato fino alla diciannovesima posizione. Anche al secondo start non ho avuto fortuna e mi sono ritrovato ancora tra gli ultimi. Ho rimontato ancora fino a raggiungere la zona punti ma sono caduto malamente rimediando una gran botta al ventre. Ho provato a ripartire ma lo stomaco mi faceva molto male e ho preferito ritirarmi. Purtroppo non è andata come avrei voluto ma a questo punto l’unica cosa da fare è pensare alla prossima gara e lavorare al massimo per migliorare.”

Twan Van Essen: “Le cronometrate sono andate bene perché, nonostante sia riuscito a fare un solo giro veloce, ho segnato il ventiseiesimo tempo. Subito dopo il via della prima manche guidavo bene ma quando ho iniziato ad avere crampi allo stomaco ho dovuto calare il ritmo. Nella seconda sono caduto in partenza. Ho fatto una bella rimonta che mi ha permesso di arrivare a occupare la diciottesima posizione. Sfortunatamente nel finale la fatica si è fatta sentire e sono scivolato in ventiquattresima posizione. Non sono contento di come è andata la gara, ma con il team sappiamo su cosa dobbiamo impegnarci maggiormente per migliorare le mie prestazioni in vista dei prossimi impegni.”

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it