GP 2 – Valkenswaard

Piogge e clima invernale hanno accolto i piloti a Valkenswaard per il secondo appuntamento del Campionato Mondiale Motocross FIM 2020, il Gran Premio dei Paesi Bassi. La sabbia scura e pesante dell’impegnativo tracciato olandese ha messo a dura prova piloti e moto.
Tredicesimo nelle cronometrate, Brian Bogers (KTM 450 SX-F) ha chiuso ventiduesimo la qualifica della classe MXGP. L’olandese ha messo a segno una fantastica rimonta nella prima manche che l’ha portato a chiudere in decima posizione dopo essere transitato ventiduesimo al primo giro. Nella seconda, disputata in condizioni estreme, Bogers è stato costretto al ritiro a metà gara.
Kevin Horgmo (KTM 250 SX-F) ha iniziato il fine settimana olandese segnando un promettente tredicesimo tempo in prova. Sfortunatamente in qualifica ha dovuto abbandonare la gara prima della fine per un problema tecnico. Nella prima manche, nonostante una partenza nelle retrovie, il norvegese è riuscito a rimontare fino a raggiungere la diciottesima posizione al traguardo. Risultato che ha confermato anche nella frazione conclusiva riuscendo a guadagnare ben sei punti iridati nelle due gare.
Twan Van Essen (KTM 250 SX-F), al debutto nel Campionato Europeo EMX250, non è riuscito a superare lo scoglio delle qualifiche cronometrate per un a caduta che l’ha lasciato con un paio di costole fratturate e un profondo taglio a una coscia.

Brian Bogers: “Sabato è andato tutto bene in prova. In qualifica ho chiuso ventiduesimo malgrado un paio di cadute. Nella prima manche ho tenuto un gran ritmo. Non sono partito bene e durante il primo giro sono anche caduto. Il passo però era buono e ho recuperato fino al decimo posto nonostante qualche problema agli occhiali. Nella seconda la partenza è stata buona ma dopo qualche giro la mia moto ha cominciato ad avere qualche problema e mi sono ritirato. Dispiace perché avrei potuto centrare anche in questa occasione un piazzamento nella top ten.”

Kevin Horgmo: “La pista durante il fine settimana è stata sempre molto difficile e impegnativa. Non avendo finito la qualifica del sabato sono stato costretto a schierarmi da una brutta posizione al cancello. In entrambe le partenze però sono riuscito a scattare bene terminando due volte diciottesimo nonostante qualche sosta in goggle lane per cambiare gli occhiali. Sono felice di aver concluso in zona punti le due manche, ma voglio assolutamente ottenere dei risultati migliori.”

Twan Van Essen: “La mia gara di casa si è limitata a un giro in qualifica. Nella caduta mi sono fratturato una paio di costole e ferito una coscia. Sono deluso ma tornerò più forte di prima.”

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it