GP 17 – Afyon

Il veloce tracciato di Afyon ha ospitato il Gran Premio della Turchia, penultimo round del Campionato Mondiale Motocross FIM 2019. Con il suo terreno duro e scavato il tracciato turco si è rivelato particolarmente impegnativo mettendo a dura prova piloti e mezzi.
Nono nelle prove cronometrate, Iker Larranaga ha confermato il piazzamento anche nella manche di qualifica dimostrando di trovarsi particolarmente a suo agio nella difficile pista di Afyon. Purtroppo nelle gare titolate lo spagnolo ha pagato lo stato influenzale che non gli ha dato tregua nella settimana precedente alla gara. A corto di forze ed energie, Iker è comunque riuscito a cogliere un dodicesimo e un sedicesimo posto di manche. Grazie ai quattordici punti guadagnati ha chiuso il Gran Premio in tredicesima posizione confermando il quattordicesimo posto nella classifica di campionato.
Debutto tra le fila del Team Marchetti-KTM per il diciannovenne norvegese Kevin Horgmo (KTM 250 SX-F) che ha ottenuto un ottimo decimo posto nelle prove cronometrate. Nonostante una partenza poco fortunata in qualifica, Kevin è riuscito a rimontare parecchie posizioni chiudendo a ridosso della top ten, undicesimo. Nella prima manche il norvegese si è ben difeso riuscendo a terminare la gara in zona punti, diciannovesimo. Nella seconda, a causa di una caduta nel corso del primo giro, Horgmo si è dovuto accontentare della ventunesima posizione finale.
L’inedito tracciato di Shangai ospiterà il prossimo fine settimana il Gran Premio della Cina, ultimo appuntamento della stagione con il Campionato Mondiale Motocross FIM 2019.

Iker Larranaga: “Il Gran Premio è iniziato molto bene e sabato mi sono trovato subito bene in pista riuscendo a terminare nono, sia in prova che in qualifica. Questa mattina, quando mi sono alzato, mi sono reso conto che non stavo per niente bene. Sono stato ammalato per tutta la scorsa settimana e nelle due manche non sono stato in grado di fare meglio di un dodicesimo e un sedicesimo posto. Un’altra buona occasione per ottenere un buon risultato sprecata, ma spero di rifarmi il prossimo fine settimana in Cina.”

Kevin Horgmo: “La gara in Turchia è stato il mio battesimo tra le fila del Team Marchetti-KTM. Nelle prove cronometrate è andato tutto alla perfezione ed ho ottenuto il decimo tempo. In qualifica, malgrado non sia scattato benissimo al cancello, sono riuscito a rimontare molte posizioni nei primi giri ed ho tagliato il traguardo in undicesima posizione. Domenica durante le gare titolate la pista era molto difficile e faceva anche molto caldo. Posso dire che in tutta la mia carriera non mi era mai capitato di correre su un tracciato in quelle condizioni. Nella prima manche ho cercato di spingere al massimo e sono riuscito a chiudere al diciannovesimo posto riuscendo a guadagnare due punti. Nella pausa tra le due gare abbiamo lavorato sul setting delle forcelle e mi sono trovato meglio. Sono partito intorno alla quattordicesima posizione ma sfortunatamente sono caduto. A quel punto non sono più stato in grado di guidare come volevo ed ho finito ventunesimo. Le novità da affrontare erano davvero tante e il fine settimana non è andato come avrei voluto ma abbiamo accumulato tanta esperienza che ci servirà in futuro.”

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it