GP 8 – Orlyonok

Il veloce e spettacolare tracciato di Orlyonok ha ospitato l’ottavo appuntamento del Campionato Mondiale Motocross FIM 2019, il Gran Premio di Russia. Con Andrea Zanotti costretto a fermarsi per l’infortunio alla mano subito in allenamento, è toccato ad Iker Larranaga (KTM 250 SX-F) difendere i colori del Team Marchetti-KTM sull’impegnativa pista russa.
Lo spagnolo, al rientro dopo l’infortunio al polso e fresco del titolo nazionale spagnolo della classe MX2, ha segnato il ventesimo tempo nelle prove cronometrate. Scattato nella top ten in qualifica, Larranaga, a causa della scarsa preparazione a causa dell’infortunio, ha risentito della fatica e ha perso qualche posizione ma è riuscito a terminare dodicesimo. La sfortuna si è accanita su Iker nella prima manche che ha chiuso al ventitreesimo posto dopo che una caduta nel corso del primo giro l’ha costretto a una dura rimonta. Allo spagnolo è andata decisamente meglio nella gara conclusiva quando è riuscito a partire tra i primi. Anche in questa occasione però la carenza di allenamento non gli ha permesso di esprimersi al massimo per tutta la durata di gara ma è riuscito a chiudere con un’ottima undicesima posizione che fa ben sperare per i prossimi appuntamenti iridati.
La settimana prossima il Team Marchetti-KTM sarà impegnato nel Gran Premio della Lettonia che sarà ospitato dal tracciato sabbioso di Kegums.

Iker larranaga: “Il Gran Premio di Russia ha segnato il mio rientro al mondiale dopo l’infortunio al polso del Portogallo. Sono ancora a corto di allenamento e sentivo anche un po’ di dolore ma ho stretto i denti per cercare di ottenere il miglior risultato possibile. Sabato mi sentivo bene ed ho chiuso in dodicesima posizione in qualifica. Domenica nella prima manche sono caduto in partenza ma non avevo il ritmo per riuscire a rimontare ed ho finito ventitreesimo. Nella seconda sono partito decisamente meglio ed ho terminato in undicesima posizione. Il mio stato di forma non è ancora ottimale ma ho davanti un’altra settimana per crescere ancora nella speranza di riuscire a fare meglio già dalla prossima gara in Lettonia.”

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it