GP 17 – Sevlievo

La bellissima e spettacolare pista di Sevlievo, in Bulgaria, ha ospitato il diciassettesimo round del Campionato Mondiale Motocross FIM 2018. Il tracciato balcanico è ritornato nel calendario iridato dopo aver ospitato per l’ultima volta il Gran Premio della Bulgaria nel 2014.
Josè Butron (KTM 450 SX-F) è rientrato al mondiale dopo aver saltato la gara di Frauenfeld per la gran botta alla caviglia rimediata durante la qualifica in Svizzera. Nonostante non abbia potuto allenarsi per alcuni giorni, lo spagnolo ha ottenuto il ventunesimo tempo nelle cronometrate ed ha chiuso al diciassettesimo posto la qualifica. Butron è riuscito a terminare le gare titolate in diciottesima e diciassettesima posizione riuscendo a guadagnare sette punti iridati.
Dopo aver staccato il ventiduesimo posto nelle prove cronometrate, Morgan Lesiardo (KTM 450 SX-F) è riuscito a fare una buona rimonta in qualifica che lo ha portato a tagliare il traguardo in diciassettesima posizione malgrado una partenza sfortunata. Il comasco è stato molto bravo nelle manche titolate che ha sempre chiuso in zona punti, diciannovesimo e sedicesimo, terminando il Gran Premio in ventesima posizione nell’assoluta di giornata.

José Butron: “Sono rientrato dall’infortunio subito la settimana scorsa in Svizzera dopo essere risalito in sella per alcuni giri il giovedì precedente al Gran Premio. Non sapevo se sarei stato in grado di reggere la fatica ma grazie al buon programma di riabilitazione che ho seguito i risultati sono stati soddisfacenti. Sabato stavo bene e ho ripreso confidenza in moto terminando diciassettesimo in qualifica. Nella prima manche sono partito bene ma, dopo pochi minuti, mi si sono induriti gli avambracci ed ho finito diciottesimo. Nella seconda sono caduto in partenza ma ho spinto forte e sono riuscito a rimontare fino alla diciassettesima posizione finale. Sono contento di aver chiuso in zona punti entrambe le manche nonostante la mia caviglia non sia ancora al 100%.”

Morgan Lesiardo: “Il fine settimana è partito abbastanza bene: avevo un buon feeling con la pista e ho staccato dei buoni tempi in prova. In qualifica sono stato un po’ sfortunato in partenza, ma sono comunque stato in grado di fare una buona rimonta terminando diciassettesimo. Purtroppo domenica non sono mai riuscito a guidare fluido e ho faticato molto in entrambe le manche. La diciannovesima e la diciassettesima posizione che ho centrato oggi non mi soddisfano molto perché sono convinto di poter fare meglio. Non mi perdo d’animo e continuo a lavorare duramente per ottenere dei risultati migliori.”

© 2017 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it