GP 8 – Bastogne

Tre punti per Matteo Bonini
Il Mondiale Motocross è tornato in Vallonia, Belgio, la culla del motocross continentale, sull’inedita pista di Bastogne (a 90 Km  da Liegi), per l’ottava prova stagionale. La cittadina nelle Ardenne ha ospitato per la prima volta un GP iridato; fino al 2007 in Vallonia si correva nella storica Namur. Purtroppo le condizioni climatiche, con piogge abbondanti,  hanno reso molto fangoso il tracciato in zona Sans Souci, e al Sabato gli organizzatori hanno deciso di far disputare una sola sessione libera ed una cronometrata valida per la qualifica.
Matteo Bonini ha fatto solo pochi giri sul fondo viscido ed insidioso ed ha ottenuto il venticinquesimo tempo.
Per la giornata di Domenica però il meteo è decisamente migliorato e la pista, ben preparata, era in perfette condizioni.
In gara uno Bonini (team Marchetti Racing KTM) è partito intorno a metà gruppo ed al primo passaggio era in ventiduesima posizione. Purtroppo nel giro successivo, nel tratto di waves subito dopo l’arrivo, è incappato in una caduta ed è ripartito ultimo. Ha rimontato diverse posizioni, ma il gruppo era ormai distaccato ed ha concluso venticinquesimo.
In gara due è stato protagonista di una grande partenza con la KTM SX 450 F preparata dal team di Elio Marchetti, subito a ridosso dei primi, intorno alla sesta posizione. Già nel primo giro però è stato superato da alcuni piloti, ma l’obiettivo di Matteo, non potendo allenarsi ormai da più di un mese per un problema al pollice della mano destra, era quello di portare a termine la gara a punti, ed ha quindi impostato il suo ritmo, senza forzare, anche per gestire le forze. Ed infatti nel corso della gara Bonini è costantemente rimasto in zona punti, in lotta anche con piloti di team ufficiali. Superati i critici tre quarti di gara in un ottima sedicesima posizione, Matteo purtroppo negli ultimi giri ha subìto il ritorno di DeReuver e Aubin ed ha concluso diciottesimo, andando comunque a conquistare altri tre punti iridati.

Bonini: ‘In gara uno dopo la caduta ho perso tempo per ripartire ed ho continuato solo per prendere feeling con la pista e fare un buon allenamento. Il tracciato mi piaceva, è stato ben sistemato dagli organizzatori dopo la pioggia dei giorni scorsi, ed era scorrevole ma tecnico. In gara due sono partito molto bene, con i migliori, ma ho dovuto pensare a tenere il mio passo per concludere la manche a punti. Stavo tenendo bene la sedicesima posizione, e negli ultimi giri ho cercato di resistere agli attacchi di DeReuver e Aubin, ma ho fatto un paio di errori per stanchezza e mi hanno superato. Sono comunque contento del risultato, che è positivo, ancorpiù considerando che ero senza allenamento, ed ora che c’è più tempo prima del prossimo GP spero di riprendere uno stato di forma accettabile, così in gara potrò anche far meglio’

Matteo in classifica provvisoria di campionato mondiale MX1 è ventunesimo con ventisei punti, nonostante l’assenza in tre GP  (su otto disputati) per l’infortunio alla mano.

Alla trasferta belga non ha preso parte Giacomo DelSegato, pilota del Team KTM Marchetti Racing nella categoria MX2. Giacomo che accusava fastidiosi problemi di affaticamento e malessere, è risultato, dalle analisi cliniche effettuate recentemente, affetto da mononucleosi. Ha già iniziato una terapia specifica ma non è al momento possibile stabilire i tempi di recupero.

Prossimo GP: Uddevalla, Svezia 1 Luglio.

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it