GP 2 – Sevlievo

Ancora a punti Bonini in MX1 nella difficile trasferta nell’Est Europa.

Trasferta in Bulgaria per la seconda prova del Campionato Mondiale Motocross, sulla pista di Sevlievo, uno dei migliori tracciati continentali, caratterizzata da un fondo piuttosto duro. Purtroppo Matteo Bonini, portacolori del Team Marchetti Racing in MX1, non è arrivato in Bulgaria in buone condizioni fisiche, per un infortunio conseguente ad una caduta nell’allenamento di mercoledì dove ha riportato una frattura al pollice della mano destra. Matteo ha comunque stretto i denti ed è sceso in pista anche grazie ad infiltrazioni di antidolorifico. Dopo una buona qualifica al sabato, conclusa in ventesima posizione, Bonini con la KTM SX 450 F è riuscito ad andare a punti in tutte e due le lunghe gare della domenica, quaranta minuti ciascuna.

In gara uno Matteo è partito a metà gruppo ed al primo giro è transitato ventesimo. Per metà gara ha cercato di non forzare per non peggiorare le condizioni della mano ma dopo metà gara non sentendo particolare dolore ha provato a spingere ed ha impostato un buon ritmo segnando buoni tempi assoluti. Ha concluso in diciannovesima posizione guadagnando due punti iridati. In gara due è partito meglio comunque alla prima curva essendo esterno ha perso qualche posizione ed era diciottesimo. Dopo metà gara come nella prima manche si sentiva in buona condizione per forzare ma in frenata nella ripida discesa dopo il primo saliscendi ha perso l’anteriore ed è scivolato. Nel finale ha recuperato una posizione concludendo diciassettesimo. Ancora altri punti iridati, quattro,  ventesima posizione di giornata e ventesima posizione anche nella classifica provvisoria di campionato mondiale.

Bonini: ‘Considerando la sfortunata caduta in allenamento è andata più che bene e sono andato a punti anche in questo secondo GP. Certamente non ero al meglio della condizione ed è un peccato perché su questa pista ho spesso fatto bene e nel 2008 ho vinto le due manche MX1 dell’Europeo per Nazioni. Sono soddisfatto anche perché quando ho provato a forzare ho segnato buoni tempi, anche nella seconda manche dove la pista era più scavata e difficile, in alcuni tratti anche pericolosa. Ora il prossimo GP è in Italia, a Fermo, un’altra pista che mi piace ma non credo di potermi allenare in settimana per lasciare a riposo il pollice infortunato’.

Gare con poche soddisfazioni per Giacomo Del Segato in MX2 (KTM SX-F 250), che è incappato in cadute sia nella prima che nella seconda manche. Giacomo ha comunque lodevolmente portato a termine le gare classificandosi trentunesimo e ventisettesimo.

‘Peccato per le cadute, anche perché questa pista e il terreno duro a me piacciono, ma purtroppo sono attualmente del tutto fuori condizione fisica. Anche le ultime analisi mediche hanno evidenziato dei valori non normali e ci vorrà un po’ di tempo per tornare a posto. Domenica già si corre a Fermo e anche se non credo che potrò già stare meglio cercherò di fare il possibile nell’appuntamento italiano del mondiale’.

Prossimo GP in calendario domenica 29 Aprile a Fermo (Italia)

No comments

Post a Reply

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it