GP 1 – Losail

E’ partita da Losail, in Qatar, l’avventura mondiale 2015 del Team Marchetti. La gara del piccolo regno arabo si è svolta, per il terzo anno consecutivo, all’interno dell’autodromo di Losail e in notturna, il sabato.
Risultati incoraggianti per i nostri piloti che hanno centrato buoni piazzamenti sia nella classe MXGP che nella MX2.
Lo spagnolo Josè Botron (KTM SX 350 F) , al debutto nella classe MXGP, ha subito la pressione e non è andato oltre al ventesimo posto nelle prove cronometrate. In qualifica dopo una partenza nelle ultime posizioni è riuscito a rimontare fino alla diciottesima posizione. Nella prima manche non è partito tra i primi ma grazie a una bella rimonta ha finito quattordicesimo. Nella seconda si è migliorato arrivando a ridosso della top ten, undicesimo, la stessa posizione che ha ottenuto nell’assoluta di giornata.
Nella MX2 Ivo Monticelli (KTM SX 250 F) ha dovuto ancora fare i conti con una preparazione non al 100% a causa dell’infortunio al ginocchio che gli ha dato la possibilità di risalire in moto agli inizi di gennaio. Solo ventunesimo in qualifica, Ivo ha cercato di dare il massimo nella manche che è riuscito a chiudere, in entrambi i casi, al quattordicesimo posto nonostante due partenze nelle retrovie.

Jose Butron “Ho sentito un pò la pressione in questa mia prima gara in MXGP anche perché non avevo idea di come mi sarei piazzato in questa classe. Nelle prove libere ho fatto nono mentre nelle cronometrate ho chiuso ventesimo. Nella qualifica sono partito male e poi sono caduto al primo giro. Nonostante sia ripartito ultimo ho rimontato fino alla diciottesima posizione. Nella prima manche sono arrivato quattordicesimo mentre nella seconda è andata meglio e ho finito undicesimo. Sono molto contento del ritmo che sono riuscito a tenere e di aver centrato l’obiettivo che mi ero prefissato per queste prime gare: arrivare nei primi quindici. Avrei potuto anche fare meglio perché in alcuni punti della pista potevo essere più veloce, ma ho preferito non prendere troppi rischi e evitare infortuni”

Ivo Monticelli “Le qualifiche non sono andate benissimo e non sono riuscito a fare meglio del ventunesimo posto. Essendo risalito in moto solo a Gennaio a causa dell’infortunio al ginocchio, sapevo che avrei faticato parecchio a tenere un buon ritmo per tutta la durata delle manche. Nella prima sono partito male ma ho recuperato fino al quattordicesimo posto. Al via di gara 2 sono scattato meglio e ho finito ancora quattordicesimo nonostante negli ultimi giri fossi completamente sfinito. Sono abbastanza soddisfatto del mio risultato e questa settimana avrò il tempo per recuperare ancora e presentarmi al meglio in Thailandia’.

Rotto il ghiaccio con la prima gara, il Team Marchetti si trasferirà nei prossimi giorni in Thailandia per partecipare al secondo round che si svolgerà sull’inedita pista di Nakhonchaisri, a una quarantina di chilometri dalla capitale Bangkok.

No comments

Post a Reply

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it