Int. Italia 4 – Galaello

Nella quarta ed ultima prova degli Internazionali d’Italia, disputata sulla pista Galaello di Gazzane di Preseglie (BS), ottima prestazione di Matteo Bonini, alla guida della KTM SX 450 F del Team Marchetti Racing, quinto sia della gara MX1 che dell’Elite, e soprattutto mettendo in mostra un ritmo a livello dei migliori.
Quarto miglior tempo in qualifica, nella gara MX1 Matteo è scattato al via a ridosso del gruppetto di testa, intorno alla decima posizione, e nel corso della gara è risalito fino alla quinta posizione. A tre quarti di gara ancora una volta, complice il fondo del tracciato, molto duro, ha sofferto di affaticamento agli avambracci, ma stavolta è riuscito a tenere un buon ritmo, segno di una condizione fisica in crescita, e a difendere bene nel finale la quinta posizione.
Nella gara Elite è partito terzo, alle spalle di Guarneri e Dami. Superato Dami, nei primi giri ha dato spettacolo combattendo gomito a gomito con i migliori ed ha continuato con un passo regolare a tenersi nel gruppo di vertice. In quarta posizione fino a metà gara, è stato poi superato dal francese Boissiere e si è stabilizzato nel quinto posto mantenuto fino alla bandiera a scacchi.
Bonini ha concluso gli Internazionali d’Italia in decima posizione finale della classifica MX1 ed in tredicesima posizione finale della Elite.
Giornata meno esaltante per Giacomo Del Segato, in sella alla KTM SX 250 F, che sta smaltendo i carichi di lavoro della preparazione e che non ha mai avuto un buon feeling con il tracciato bresciano. Diciannovesimo in gara MX2 in rimonta, nella gara Elite ha cercato solo di portare a termine la gara e si è classificato ventinovesimo. Nella classifica finale MX2 Del Segato è tredicesimo e nella classifica Elite trentesimo.
Ora il team capitanato da Elio Marchetti in vista della prima prova del Mondiale Motocross (lunedì 9 Aprile a Valkenswaard, Olanda) si trasferisce in Belgio per affinare la preparazione sui fondi sabbiosi tipici dei tracciati dei Paesi Bassi.

Bonini: ‘E’ stata una giornata davvero positiva perché mi sono divertito ed ho lottato per le posizioni di vertice. Ho fatto buone partenze e il fastidio di affaticamento alle braccia, di intensità oltretutto inferiore, si è presentato solo in gara MX1. Così sono soddisfatto soprattutto della gara Elite, dove ho anche segnato tempi molto buoni, che mi fanno ben sperare per il futuro. Certamente c’è ancora da lavorare molto ma la condizione è in crescita e sono ottimista’.

Del Segato: ‘Conosco ormai questa pista ed è certamente una di quelle che non mi piacciono, e stavolta ancora meno per le caratteristiche del terreno, per come era stato preparato il tracciato e i salti. In gara MX2 in partenza ero con il gruppo dei primi ma essendo interno alla chicane verso sinistra ero nel punto più scivoloso e sono stato costretto ad allargare la traiettoria. Forse anche per errore mio ho allargato troppo e mi sono ritrovato oltre la ventesima posizione. Ho rimontato qualche avversario ma sinceramente non sono riuscito a prendere un buon ritmo perché la pista non mi dava fiducia, ed in vista dell’inizio del mondiale ho preferito evitare errori, anche perché per la fase di preparazione anche la condizione fisica non è al meglio.
Così nella gara Elite, partendo oltre la trentesima posizione, ho pensato solo a portare a termine la gara, prendendola come un buon allenamento’.

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it