Int. Italia 3 –Castiglione del Lago

La terza prova degli Internazionali d’Italia si è disputata sul tracciato umbro di Castiglione del Lago, una pista tradizionale e storica, caratterizzata da una lunga partenza in salita, da saliscendi naturali e da un fondo duro.
Per i piloti del Marchetti Racing le gare hanno portato buoni risultati e positive indicazioni di un miglioramento complessivo delle condizioni di preparazione, pur se con ancora ampio margine di crescita.
Già le prove cronometrate hanno messo in luce le innegabili doto di velocità sia di Matteo Bonini, sesto tempo della MX1, sia di Giacomo Del Segato, settimo tempo della MX2. Nella gara MX1 Bonini è scattato molto bene alla partenza, nel gruppo dei primi, ed ha concluso in sesta posizione, riaccusando ancora per qualche giro il solito problema di affaticamento alle braccia. Nella gara MX2 Del Segato al primo passaggio era in sesta posizione, ed anche lui nonostante l’indurimento agli avambracci è riuscito a ad arrivare alla bandiera a scacchi mantenendo un buon ritmo e terminando settimo. Sia Bonini che Del Segato si sono qualificati per la gara Elite, dove il primo è partito nelle retrovie ed è stato autore di un’ottima rimonta fino al nono posto finale, tra i piloti MX1, mentre Del Segato, nonostante fino a metà gara intorno alla quinta posizione della MX2, nel finale ha accusato un calo fisico che lo ha costretto a rallentare e si è classificato tredicesimo tra i piloti MX2.
Ora Bonini è undicesimo nella classifica provvisoria di campionato MX1, mentre Del Segato è quattordicesimo della MX2.
Bonini: ‘Sono piuttosto soddisfatto delle gare di Castiglion del Lago, perché ho avvertito un sensibile miglioramento nella tenuta fisica, ed anche nel feeling in generale con la moto. In gara MX1 sono partito molto bene e dal terzo giro in poi ho tenuto bene la sesta posizione, senza grossi problemi. Nella gara Elite sono invece partito con gli ultimi, anche perché nell’allineamento al cancello un altro pilota ha scelto il cancello che avevo preparato, e nei primi giri non è stato facile recuperare posizioni, con tanti piloti in lotta. Poi da metà gara mi sentivo bene, non affaticato, ed ho cominciato a spingere e sono risalito fino al nono posto della MX1, oltretutto segnando negli ultimi giri tempi molto buoni, e questo in particolare mi dà molta fiducia per il futuro’.
Del Segato: ‘Castiglione del Lago è una pista che mi piace molto, ma in questa occasione era piuttosto ‘secca’ e dura, e c’è stata anche polvere. I problemi alle braccia mi hanno disturbato per tutte le sessioni, sin dalle prove del mattino, ma sono abbastanza fiducioso perché va sempre meglio e il problema credo sia normale, fisiologico, dopo quasi cinque mesi di allenamento finalizzato al mondiale. In gara MX2 così ho cercato di tenere la posizione ed ho fatto settimo. Nella gara Elite il terreno era ancora più duro. Tra i piloti MX2 non ero messo male ma da metà gara non avevo più energie ed avevo dolori alle braccia ed alle spalle, così nel finale ho dovuto un po’ mollare e ho concluso tredicesimo’.

Prossima gara in programma il 25 Marzo a Gazzane di Preseglie (BS), quarta ed ultima prova degli Internazionali d’Italia.
Classifiche complete su offroadproracing.it

No comments

Post a Reply

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it