Int. Italia 2 – Arco di Trento

Comincia a migliorare la condizione dei piloti del Team Marchetti Racing, ed arrivano i primi responsi positivi dalla pista. Ad Arco di Trento, nella seconda prova degli Internazionali d’Italia di motocross, sono andati a punti sia Giacomo Del Segato, nono della MX2, sia Matteo Bonini, diciassettesimo nella MX1, guadagnandosi anche l’accesso nella finale Elite.
Per entrambi c’è ancora da smaltire le tossine accumulate nella fase di preparazione, finalizzata al Mondiale che inizia il 9 Aprile, ed anche in questa occasione si sono presentati i problemi di affaticamento muscolare, in particolare agli avambracci, anche per le caratteristiche del tracciato trentino, dal fondo piuttosto duro. La sensazione dei piloti, confermata dal team manager Elio Marchetti, è che la situazione sia in netto miglioramento, e ci si augura si risolva completamente nelle successive sessioni di allenamenti, ed in particolare per Bonini, con i primi risultati dalla cura farmacologica, approntata a risolvere una riscontrata carenza di ferro nel sangue.

Giacomo Del Segato: ‘La domenica non è iniziata molto bene, perché nella sessione delle qualifiche ho avuto problemi di adattamento al tracciato e guidavo molto rigido. Ho fatto il nono tempo ma non ero molto contento. Poi invece dalle gare ho avuto buoni riscontri, perché, aldilà del risultato, ho guidato meglio e la condizione generale sta sicuramente migliorando. Nella gara MX2 sono partito benissimo, in testa alla prima curva con Alessandro Lupino, ma proprio in entrata ci siamo toccati ed ho perso qualche posizione. Comunque ero con i primi e sono stato a lungo sesto, poi dopo metà gara ho dovuto calare un po’ il ritmo sempre per problemi alle braccia ed ho finito nono. Nella finale Elite non sono partito bene, la pista era più viscida, ma stavo rimontando ed ero credo intorno alla quinta posizione delle MX2 quando un sasso o un canale mi ha danneggiato la pompa del freno posteriore e sono sceso in ventiseiesima posizione assoluta’.

Matteo Bonini: ‘Ad Arco sicuramente rispetto alle prime gare c’è stato un passo avanti, la condizione è cresciuta anche se il problema muscolare alle braccia l’ho avuto ancora, ma limitatamente alla prima manche. Nelle qualifiche ho fatto il sesto tempo del mio gruppo e in gara MX1 sono partito forte ed ero secondo dietro a Cairoli. Poi si sono infilati Philippaerts e Frossard ma ero in quarta posizione, che ho mantenuto nella prima parte di gara, finché per l’indurimento alle braccia ho dovuto calare il ritmo per cercare di lenire il problema. Sono stato sesto fino oltre metà gara finché in una curva stretta mi si è spenta la moto ed ho perso molto tempo prima di ripartire. Ho finito diciassettesimo. In gara Elite non avevo una buona posizione al cancelletto e sono partito nelle retrovie. Le braccia mi hanno dato molto meno fastidio ed ho potuto guidare meglio e più sciolto. Mi sono classificato diciottesimo’.

Classifiche dettagliate della gara di Arco su www.offroadproracing.it

Prossimo appuntamento agonistico per il Team Marchetti Racing è la terza prova degli Internazionali d’Italia di motocross, in calendario per l’11 Marzo a Castiglione del Lago (PG).

No comments

Post a Reply

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it