GP 14 – Loket

Sette punti per Gajser a Loket, ventisettesimo Del Segato.
Quattordicesima prova del Campionato Mondiale Motocross, il GP di Repubblica Ceka si è disputato sul tracciato di Loket, circa 140 Km ad Ovest di Praga. Una pista caratterizzata da fondo piuttosto duro, dove sono subito emerse le qualità del giovanissimo Tim Gajser, nei primi quindici della MX2 nelle prove libere e nelle prequalifiche cronometrate del sabato. Bravo anche nella gara di qualifica, Tim era agevolmente nella top-ten quando è stato costretto a fermarsi per lo sfortunato cedimento di un cuscinetto della ruota posteriore. Dodicesimo nel warm-up della domenica mattina, Gajser in sella alla KTM SX 250 F del team KTM Marchetti non si è lasciato influenzare dalla non facile posizione al cancelletto di partenza, all’esterno rispetto alla prima curva, ed è arrivato con i primi in fondo al rettilineo del via. Essendo in traiettoria esterna, è rimasto purtroppo largo rispetto al gruppo all’interno, ed è sfilato solo intorno alla ventesima posizione. Con una splendida rimonta, al settimo giro ha raggiunto la tredicesima posizione, che ha mantenuto fino agli ultimi giri, dove ha perso una posizione con il britannico Pocock.
In gara due Gajser è stato ancora autore di un’ottima partenza, ma alla prima curva è stato spinto da un contatto con un altro pilota fuori pista ed è stato costretto a rientrare qualche metro dopo. Nonostante non avesse alternative, la manovra di Tim è stata valutata dalla Giuria di Gara non regolare ed è stato estromesso dalla classifica della seconda manche. Davvero peccato, perché Tim in gara due, undicesimo al primo giro, con una prova caparbia era riuscito a classificarsi quattordicesimo.
Con la sola prima manche valida Gajser ha totalizzato sette punti, ventesimo di giornata nella MX2.
Gajser: ‘Anche se non ero in una posizione favorevole al via ho fatto due ottime partenze e in gara uno ho guidato bene e ho tenuto un buon ritmo, anche nel momento in cui è preso a piovere un po’ più forte. Anche di gara due ero molto soddisfatto, poi è arrivata la squalifica e ci sono rimasto male. So che alla prima curva dopo il via sono dovuto passare leggermente esterno alla pista, ma non avevo alternative perché sono stato spinto fuori da un contatto e lì c’è una forte pendenza e non potevo certo far altro. Oltretutto con quella manovra ho rallentato ed ho perso molte posizioni, il gruppo era passato. Peccato!’

Seconda gara per Giacomo Del Segato (KTM SX 250 F – team KTM Marchetti) dopo l’infortunio alla spalla e ancora una trasferta fruttuosa per riprendere la forma e il ritmo di gara, anche se Giacomo non è ancora in condizione per poter ambire alla zona punti. Venticinquesimo in gara uno e un buon allenamento anche in gara due, con tre quarti di gara portati a termine.
Del Segato: ‘Sabato in qualifica ho fatto ventiduesimo, ma in gara uno non sono partito bene e ho pensato comunque fosse importante per riprendere il ritmo concludere la gara, anche se la spalla non è ancora a posto e non ho potuto allenarmi al meglio. Ho concluso venticinquesimo. In gara due il terreno era molto scivoloso ed ho avuto qualche problema con il freno anteriore che deve aver subito un colpo, e per evitare cadute ho preferito fermarmi’.

Davide Guarneri (KTM SX 450 F – team KTM Marchetti), infortunatosi alla caviglia destra nel corso della prima manche MX1 del GP di Germania nel contatto con un altro pilota, ha provato nelle libere del sabato a scendere in pista, ma le condizioni della caviglia lo hanno costretto a gettare la spugna. Davide continuerà con la terapia al piede in previsione della prossima prova stagionale, domenica 18 Agosto a Bastogne (Belgio).

No comments

Post a Reply

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it