GP 13 – Lausitzring

Giornata no per Guarneri, bene Gajser e Del Segato.
Ancora infortunio alla caviglia per Guarneri in MX1, Gajser undicesimo in MX2 e venticinquesimo Del Segato.
La tredicesima prova del Mondiale Motocross si è disputata in Germania sulla pista ricavata all’interno dell’autodromo Lausitzring, a circa cento chilometri a Sud di Berlino.
Con temperature vicine ai quaranta gradi, le condizioni di gara per i piloti si son fatte difficili sin dal sabato, su una pista di circa 1600 metri tracciata di fronte alle tribune fisse dell’autodromo, che la domenica hanno accolto sedicimila spettatori. Guarneri con la KTM SX 450 F del team KTM Marchetti, dopo una buona sessione di prequalifica dove ha segnato il decimo tempo, nella gara di qualifica ha ottenuto in rimonta la tredicesima posizione. In gara uno era scattato al via intorno alla sedicesima posizione, ma prima di concludere il primo giro nell’effettuare una manovra per evitare l’errore di un altro pilota, si è trovato in traiettoria dell’italiano Philippaerts (Honda) che non ha potuto evitarlo. Nell’impatto e nella caduta Davide ha avvertito un forte dolore alla caviglia destra, già infortunata più volte nel corso della stagione. Le condizioni dell’articolazione, che non ha avuto le tempistiche per tornare completamente a posto, determinano una predisposizione alla lussazione negli eventi traumatici. Davide con grande coraggio sta cercando comunque di portare avanti la stagione dove sta ottenendo risultati di rilievo e può ancora lottare per rientrare nella top-ten. Con il prossimo GP che è in programma già domenica prossima a Loket, Davide osserverà alcuni giorni di riposo e poi valuterà la situazione della caviglia con la speranza di poter scendere in pista.
Guarneri: ‘E’ stato un episodio sfortunato. Ho cercato di scansare Karro che ha sbandato, e Philippaerts a sua volta non ha potuto evitare di venirmi contro. Peccato, la pista non mi dispiaceva e nonostante il gran caldo, che comunque è uguale per tutti, c’era la possibilità di fare bene’.

Nella MX2 è tornato in pista, per il team KTM Marchetti, Giacomo Del Segato, dopo l’infortunio alla spalla destra con interessamento di un legamento, avvenuto in allenamento. Con la KTM SX 250 F Giacomo, a corto di allenamento, e con ancora la spalla dolorante, ha affrontato il gran caldo cercando di portare a termine le manche e riprendere il ritmo di gara.
Si può considerare il suo ritorno in sella più che positivo, visto che ha sfiorato la zona punti in entrambe le manche, concluse in ventiduesima posizione, ed è inoltre risultato il miglior azzurro in classifica di giornata della MX2.

Ancora due splendidi risultati per Tim Gajser in MX2, che con la KTM SX 250 F del team KTM Marchetti ha sfiorato la top-ten di giornata: undicesimo con diciotto punti, grazie al quattordicesimo posto in gara uno e l’ottimo decimo posto in gara due dopo un’ottima partenza. Tim, tredicesimo in qualifica, non si è fatto impaurire dal gran caldo e ha stretto i denti nei momenti difficili portando a casa l’ennesimo risultato utile, così ora in classifica provvisoria di campionato MX2 è rientrato nei primi venti.
Gajser: ‘In gara uno sono partito non male e con quel caldo ho cercato di guidare non aggressivo, ho concluso quattordicesimo. In gara due sono partito molto bene, subito dopo i primi, e sono riuscito a far decimo. L’undicesima posizione assoluta è il mio miglior risultato in MX2!’

No comments

Post a Reply

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it