GP 7 – Beto Carrero

GP del Brasile: Guarneri tredicesimo in gara due.
Trasferta positiva a metà per Davide Guarneri che in gara uno è costretto al ritiro dopo un’uscita di pista e in gara due è autore di un’ottima rimonta fino alla tredicesima posizione della MX1.
La settima prova del Campionato Mondiale Motocross si è disputata in Brasile, su uno dei tracciati più suggestivi del mondiale. Infatti la pista di Beto Carrero è praticamente un’arena circondata da tribune ricolme di spettatori e lo spettacolo e l’ambientazione sono davvero unici.
La pista, nei pressi di Itajai /Santa Catarina) fa parte del complesso Beto Carrero World, il più grande parco tematico del Sudamerica.
Davide Guarneri (KTM SX 450 F), portacolori del team KTM Marchetti Racing, si è ben preparato per la trasferta extraeuropea; è arrivato in condizioni fisiche ottimali ed ha subito dimostrato gran velocità, segnando il sesto miglior tempo della MX1 nella sessione cronometrata del sabato.
Nella gara di qualifica è partito bene, in ottava posizione, e dopo aver superato Bobryshev (Honda) ha tenuto bene la posizione restando a vista di Cairoli (KTM). Purtroppo a causa di una pioggia leggera ma fastidiosa che è iniziata a metà manche, per Davide sono cominciati problemi di visibilità per gli occhiali sporchi. Finché è stato costretto a togliere gli occhiali e nel finale di manche ha subito l’attacco di Simpson concludendo comunque in un’ottima nona posizione.
Nella gara MX1 è scattato a ridosso dei primi e dopo aver superato un paio di piloti, tra cui Leok (Honda), Bobryshev e Roelants (Yamaha), era intorno alla nona posizione ma in una curva è uscito di pista ed è rimasto bloccato nei pannelli pubblicitari di bordo pista. La ruota anteriore è rimasta bloccata ed è stato costretto a fermarsi.
Per partecipare alla gara due, correndosi con la formula della Supefinale, Davide è stato costretto a qualificarsi nella sessione last-chance cronometrata. Il pilota di Darfo Boario Terme non ha avuto problemi a segnare il miglior crono del gruppo, più veloce di due secondi sugli altri.
Nella Superfinale però allineandosi nelle ultime posizioni del cancello di partenza, Davide pur scattando bene si è trovato nelle retrovie dopo la prima curva. Ha subito iniziata una rimonta che lo ha portato fino alla tredicesima posizione MX1, ed ha guadagnato otto punti iridati.
In classifica provvisoria di campionato Guarneri è quindicesimo con novantasette punti.

Guarneri: ‘Sabato la pista era bella, si girava bene e mi piaceva. Il mio passo era molto buono e ho fatto sesto nei tempi e nono in qualifica. Domenica nella prima manche non sono partito benissimo ma nei primi giri ho preso un bel ritmo ed ho passato alcuni piloti. Purtroppo in una curva la ruota posteriore è uscita dall’appoggio di sabbia e sono uscito appena fuori pista ma mi sono incastrato con dei cartelli pubblicitari a bordo pista e la struttura in alluminio si è infilata nella ruota anteriore. Ho fatto la last chance per entrare nella Superfinale, dove sono partito molto dietro e alla seconda curva mi sono trovato un pilota davanti a terra ed ho perso ancora tempo. Praticamente con gli ultimi, nei primi dieci minuti ho spinto forte per passare il gruppo della MX2 ed ho raggiunto la tredicesima posizione ma a quel punto quelli davanti erano lontani ed ho solo potuto tenere la posizione’.

Prossimo GP: Ernee (Francia) il 9 Giugno.

No comments

Post a Reply

© 2019 Marchetti Racing - webmaster: mediax@libero.it