MXGP 1 – Russia

Con il Gran Premio di Russia è ufficialmente iniziata la stagione iridata per l’MRT Racing Team KTM. Il tracciato di Orlyonok, situato sulle rive del Mar Nero, è caratterizzato da un fondo duro e da velocissimi e spettacolari saliscendi.
Alessandro Lupino, al debutto iridato sulla moto del MRT Racing Team KTM, ha ottenuto l’undicesimo tempo nelle prove cronometrate che hanno decretato lo schieramento al cancello di partenza. Alessandro è scattato benissimo al via di gara uno ritrovandosi ad occupare la terza posizione al secondo giro. Nel corso della manche il viterbese si è ben difeso e senza correre inutili rischi ha chiuso in quinta posizione. Lupino, malgrado una partenza meno brillante, è andato ancora meglio nella seconda manche che ha terminato con un fantastico quarto posto. Piazzamento che ha confermato anche nell’assoluta di giornata e in campionato.
Tra due settimane l’ MRT Racing Team KTM sarà impegnato a Matterley Basin nel secondo round del Campionato Mondiale Motocross FIM 2021, il Gran Premio d’Inghilterra.

Alessandro Lupino: “Sono veramente soddisfatto della mia gara. Sinceramente non pensavo di riuscire a centrare un risultato del genere. Negli ultimi tempi le sensazioni in sella erano davvero buone ma finché non arrivi a misurarti con gli avversari è sempre difficile capire a che punto sei. Nelle prime gare poi tutti arrivano carichi e preparati e ottenere un piazzamento di questo livello acquista ancora maggior valore. In prova non sono andato fortissimo perché non sono mai riuscito a completare un giro senza commettere errori. Durante le manche invece sono riuscito a guidare bene e, senza rischiare, ho finito con un ottimo quinto e quarto posto, mentre nell’assoluta ho finito quarto. Quando arrivi così vicino al podio rimane il rammarico di averlo visto sfumare per pochi punti ma sono convinto che nel corso della stagione sia un obiettivo alla mia portata. Questo risultato conferma anche l’ottimo feeling con la moto e la bontà del lavoro svolto negli ultimi mesi insieme al team.”

© 2021 MRT Racing